Reazioni avverse ad alimenti

Novembre 21, 2016 Lascia il tuo commento

Con la definizione di reazione avversa a un alimento ci si riferisce ad ogni manifestazione indesiderata ed imprevista conseguente all’assunzione di un alimento. Su questo argomento, molto sentito nella popolazione generale, si è creata purtroppo molta confusione sia riguardo alla terminologia sia sull’inquadramento e approccio diagnostico.
Circa il 20-25% della popolazione occidentale è convinta di soffrire di un allergia o intolleranza alimentare, ma in realtà l’incidenza reale interessa il 4-5% della popolazione adulta e fino al 10% della popolazione pediatrica.
L’uso di test alternativi privi di validità scientifica contribuisce ad aggravare il fenomeno, attribuendo alla causa allergica o alla intolleranza le più diverse patologie (emicrania, obesità, colon irritabile, artriti etc…)
Per orientarsi e fare un po’ di chiarezza su questo argomento bisogna riferirsi alle indicazioni di importanti istituzioni europee e americane che classificano le reazioni avverse seguendo la sottostante tabella.

reazioni

Le reazioni tossiche si hanno in seguito all’assunzione di alimenti contaminati da tossine prodotte da determinati germi nel contesto di un alimento o da sostanza chimica ad azione velenosa come ad esempio i pesticidi usati in agricoltura.
Esistono poi categorie di alimenti naturalmente tossici come i funghi velenosi.

I contenuti a disposizione degli utenti hanno finalità esclusivamente divulgative ed informative, non costituiscono motivo o strumento di autodiagnosi o di automedicazione, non sostituiscono assolutamente la consulenza di uno specialista.

Categoria: