LE ALLERGIE ALIMENTARI

Novembre 21, 2016

L’allergia è una reazione avversa causata da un anomala reazione immunologica per la quale una determinata classe di anticorpi del nostro organismo (classe IgE) reagisce verso i componenti alimentari di natura proteica. Tale reazione determina il rilascio di sostanze come l’istamina, responsabile della sintomatologia.
Può manifestarsi in età pediatrica oppure insorgere in età adulta e presentarsi con un ampio spettro di sintomi che insorgono a breve distanza dall’assunzione dell’alimento (da pochi minuti a poche ore). Quanto più breve è l’intervallo tanto più grave è la sintomatologia che può arrivare fino allo shock anafilattico, potenzialmente fatale.
Lo shock si manifesta con difficoltà respiratorie e collasso cardio circolatorio associato spesso ad orticaria ed edema delle mucose.

SINTOMI DELLE ALLERGIE ALIMENTARI

  • Cute: orticaria, angioedema, dermatite
  • Cavo orofaringeo: gonfiore delle labbra, voce rauca
  • Apparato gastroenterico: nausea, vomito, diarrea
  • Apparato respiratorio: tosse, difficoltà respiratoria
  • Apparato cardiocircolatorio: pressione bassa, svenimenti

I principali alimenti causa di allergie alimentari nell’adulto e nel bambino sono:

  • Latte vaccino e derivati
  • Uovo
  • Frutta e guscio
  • Pesce
  • Arachidi
  • Crostacei

La diagnosi di allergia alimentare è un percorso complesso che richiede l’intervento di specialisti con specifiche competenze nel settore (allergologi o pediatri allergologi).
Sono disponibili test diagnostici standardizzati (in vivo ed in vitro) in grado di individuare l’allergene alimentare responsabile.

Test di primo livello: Prick test

E’ un test cutaneo relativamente semplice, di basso costo e a lettura immediata.
Si pratica posizionando alcune gocce di allergene purificato (o con alimenti freschi in particolare del mondo vegetale) solitamente sull’avambraccio e scarificando la cute con una lancetta monouso al fine di lasciare penetrare la sostanza attraverso gli strati più superficiali della cute.

Test di secondo livello

Ricerca di IgE totali e specifiche con metodi sierologici convenzionali (esame del sangue). Tali test devono essere utilizzati come prima indagine in situazioni che rendono i test cutanei non eseguibili (dermatiti estese o trattamento cronico con antistaminici).
Esistono alcuni test di terzo e quarto livello eseguibili con il test di scatenamento orale effettuabile soltanto in ambito ospedaliero, o il BAT Test (Basophil Activation) utilizzabile solo a scopo di ricerca.

I contenuti a disposizione degli utenti hanno finalità esclusivamente divulgative ed informative, non costituiscono motivo o strumento di autodiagnosi o di automedicazione, non sostituiscono assolutamente la consulenza di uno specialista.

Categoria: